#polpette

Polpette di Luganega con Basilico, Pistacchi e Uva


Ah le polpette, piccole sfere carnose e golose - cosa c'è di meglio? 
Soprattutto se fatte in casa, non comprate, con sapori e gusti interessanti possono diventare un valido salva cena perfetto per quelle volte dove non si ha tempo ma si ha voglia di presentare qualcosa di buono lo stesso. Gusti unici, ricetta di recupero e di dimostrazione che frutta e carne danzano insieme alla perfezione, curiosi? Preparate il taccuino!

INGREDIENTI
200 g di Salsiccia Luganega
Foglie di Basilico
Pistacchi qb
Pane raffermo
Uva bianca e rossa senza semi
1 Cucchiaio di Skyr
Misticanza qb
Sale
Olio d'Oliva
Pepe
Succo di mezzo limone

PROCEDIMENTO
Per prima cosa occupatevi del pane: frullatelo assieme alle foglie di basilico, al pistacchio e all'olio. Ottenendo così delle briciole grossolane ma fini. A questo punto sgranate la salsiccia - ovvero privare la salsiccia della pelle -  e unitela alle briciole di pane prima ottenute, una volta impastato il tutto lasciate leggermente riposare.
Dal composto ricavate delle porzioni grosse quanto un'albicocca, fate scaldare un tegame ben caldo e quindi adagiatevi le polpette - avendo dell'olio all'interno non aggiungetene altro. Fatele rosolare qualche minuti per lato, quindi a questo punto unite l'uva - io ne ho scelta una senza semi.
Aggiungete gli acini d'uva tagliati a metà ed eventualmente il succo di mezzo limone, aggiustate come sale e come pepe e potete portare in tavola un'idea rustica ma molto corposa: terminiamo il piatto mettendo sulla base un po' di skyr e della misticanza, sento già il vino che fa il suo pop quando viene stappato, ideale per tutte le occasioni quest'idea!



Scrivi commento

Commenti: 0