#polpette

Polpette di Scottona dal cuore di Scamorzine Affumicate


Una polpetta può davvero essere la medicina per coccolarsi al meglio dopo una giornata di lavoro? Assolutamente sì. Carne piemontese al 100% con cuore partenopeo, una vera sorpresa. In quest'idea sicuramente rustica, ma ricca di dettagli è il genere di conforto perfetto per recuperare le energie, pronti a cucinare?

INGREDIENTI
400 g di Macinato di Scottona
15 Scamorzine Affumicate
1 Uovo di Media grandezza
2 Fette di Pane
4 Patate Rosse
Misticanza qb
Latte qb
Sale
Foglie di Basilico
Mirto Secco
Olio d'Oliva

PROCEDIMENTO
Per prima cosa occupatevi del contorno: dopo aver lavato bene le patate a buccia rossa, tagliatele a spicchi e procedete a condirle. Olio d'oliva, sale e pepe - potete qua scegliere quali erbe aromatiche mettere io ho optato per foglie di basilico fresche spezzettate con le mani e foglie di mirto secche. Quindi forno a 200 °C e procedete alla cottura a modalità statica, la ciotola nella quale avete condito le patate non mettetela da parte anzi mettetevi la carne.
A parte fate rinvenire le fette di pane - se ovviamente queste sono fette di pane rafferme. Unite alla carne l'uovo e il pane strizzato, procedete a mescolare il tutto e lasciate riposare. Quindi con le mani leggermente oleate realizzate le vostre polpette: porzione di carne stendetela sul palmo e create un piccolo fosso adagiando le piccole scamorzine, quindi procedete a sigillare la carne creando e dando una forma regolare alle vostre polpette, procedete ad esaurire la carne. Passate le polpette nella farina e cuocete: tegame ampio con olio d'oliva e quando sarà a caldo adagiate le polpette.
Cuocete prima la parte inferiore sigillando bene la carne e nappando ogni polpette con l'olio in questo modo anche la parte non a contatto con l'olio inizierà la cottura, quindi giratele e coprite il tegame a fuoco medio-alto cuocetele fino a che non saranno ben ambrate e con una crosticina molto invitante, quindi passatele su carta assorbente e togliete le patate dal forno, condite della misticanza per dare freschezza e servite le vostre polpette ai vostri commensali guardando il loro stupore quando le assaggeranno. Un buon vino eventualmente frizzante per sgrassare la bocca ed è subito relax e beni di conforto per quel #toccoinpiù -



Scrivi commento

Commenti: 0