#gnocchiragu

Gnocchi alla Farina di Ceci e Semola al Ragù


Non c'è cosa migliore che rilassarsi in cucina, dopo una lunga camminata di qualche chilometro non c'è cosa migliore che chiudere il mondo al di fuori e creare, mettere mano agli ingredienti e trasformarli in qualcosa di confortevole, ma è proprio questo a renderlo unico questo gnocco, alla vista sembra un classico gnocco ma al sapore questo si trasforma ed "esplode" coccolando le papille gustative dei vostri commensali, siete pronti?

INGREDIENTI
100 g di Semola Rimacinata
100 g di Farina di Ceci
Acqua Calda qb
150 g di Macinato di Maiale
50 g di Polpa di Salsiccia
Polpa di Pomodoro
1 cucchiaio di Concentrato di Pomodoro
Sedano, Carota e Cipolla qb
Olio d'Oliva
Pepe Nero
Sale qb

PROCEDIMENTO
Per prima cosa realizzate il ragù: tegame ben caldo, olio d'oliva e fate soffriggere sedano, carota e cipolla - tritate il tutto finemente - dopo di che unite sia il macinato che la pasta di salsiccia (questa darà maggiore sapore) fate ben rosolare e quando la carne sarà ben sigillata "colorate" con la polpa di pomodoro unita al concentrato, aggiustate come sale e come pepe, abbassate il fuoco e procedete alla cottura - più cuoce e meglio è, il tempo impiegato è stato di due ore. 
Quando sarà trascorsa un ora di cottura potete realizzare gli gnocchi: unite le farine e il sale, quindi versate l'acqua calda e impastate il tutto - ovviamente l'acqua non dovrà essere troppo calda. Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, dividetelo in porzioni più piccole e allungatele ottenendo dei "serpentelli" da questo tagliate dei tocchettini di circa due dita e passateli sui rebbi di una forchetta, procedete fino a terminare l'impasto.
A questo punto passate a lessarli: tegame con abbondante acqua salata, e portatela a bollore. Quando bollirà, un giro di olio e tuffate gli gnocchi, quando verranno a galla attendete ancora per qualche minuto dopo di che potete condirli con il vostro ragù, se volete potete aggiungere del formaggio stagionato o del grana, io ho preferito aggiungere del basilico fresco per non cambiare troppo il sapore, un classico di conforto con però sapori nuovi e diversi;



Scrivi commento

Commenti: 0