#PiadinaDay

Piada con Macinato, Fegatini e Peperoni alla Paprika


Si respira aria di weekend, e come ogni venerdì torna il mio goloso #piadinaday il momento perfetto per radunare gli amici e stupirli con sapori insoliti che sanno avvolgere. Una delle cose che ho riscoperto, grazie anche alla mia Toscana, è l'aver assaporato le interiora - so che molti storceranno la bocca, ma è davvero una delle cose che più adoro. Ed in particolare i fegatini di pollo, sono perfetti per dare un gusto diverso e più caldo al piatto e come in questo caso quel tocco perfetto per una piadina da gustare davanti alla tv, avete radunato gli amici? Io porto queste...

INGREDIENTI PER 4 PIADE
150 g di Farina Bianca;
Acqua calda qb;
Olio d'Oliva;
2 Peperoni Corno di Bue;
150 g di Macinato di Vitello;
150 g di Fegatini di Pollo;
Paprika qb
Spicchio d'Aglio;
Yogurt Greco;
1 Peperoncino;
Misticanza varia;
Sale e Pepe qb;

PROCEDIMENTO
Occupatevi per prima cosa del "ripieno" quindi tegame ben caldo: olio d'oliva - aglio e peperoncino. Lasciate che i tre si uniscano come sapori. Dopo di che unite i fegatini, dopo averli passati sotto l'acqua corrente, asciugati e pareggiati eliminando le eventuali parte grasse, tagliateli a tocchiettini più o meno grossi quanto il macinato - quindi se avete occasione il macinato fatevelo fare grossolano. A questo punto a parte fate tostare anche i peperoni: dopo averli privati dei semi interni tagliateli a listarelle e con un goccio di olio fateli tostare quando saranno ben coloriti uniteli ai fegatini e aggiungete il macinato.
A fuoco dolce procedete alla cottura del vostro condimento, aggiustate come sale e pepe, ovviamente devono avere carattere e quindi non lesinate con la paprika - a vostra scelta se dolce o affumicata. La carne dovrà cuocersi nei suoi succhi e quindi non aggiungete altri liquidi, sempre a fuoco dolce mescolando il tutto oppure semplicemente muovendo il tegame in modo da non rompere i peperoni, dopo di che lasciate a fuoco spento a raffreddare.
E' ora di mettere le mani in pasta: farina, acqua e olio in una boule. Una volta che l'impasto sarà formato portatevi sul piano da lavoro e quindi ultimate di impastare, lavoratelo per circa dieci minuti, dopo di che fatelo riposare. Successivamente dividetelo in quattro porzioni, e con molta delicatezza ma allo stesso tempo fermezza procedete a stendere prima con il mattarello e poi procedete con le mani, procedete così fino a che non avrete ottenuto per quanto possibile un disco sottile di qualche millimetro e ovviamente dello stesso spessore.
Quindi fate scaldare un tegame ampio, versate dell'olio d'oliva e con del panno da cucina spargetelo su tutta la superficie. Quando sarà a calore, adagiate la piada tirata e a fuoco dolce procedete la cottura, vedrete piano piano formarsi delle bolle qualche minuto e giratela dovrà ovviamente risultare cotta con un po' di sbruciacchiato, quando sarà ben cotta mettetela su un piatto e coprite con un canovaccio per non disperdere l'umidità, e procedete a cuocere le altre. E ora semplicemente potete decidere se portare in tavola  tutti gli ingredienti ed ognuno si crea la propria versione creando così combo diverse oppure accogliere già i vostri commensali con un fresco flute e le protagoniste della ricetta per una perfetta serata film oppure se volete dedicarvi una coccola;



Scrivi commento

Commenti: 0