#Crocchette

Crocchette di Cavolfiore e Patate Dolci con Crema di Noci


Un protagonista delle mie cucine che non può - e non deve mancare - in questo periodo è il cavolfiore. Sì lo so che molti storceranno il naso, ma fidatevi che basta renderlo protagonista e saperlo cuocere a dovere sarà un valido alleato ricco di potassio, calcio, fosforo, ferro, acido folico, vitamina C ecc... certo la versione che propongo non è proprio salutare ma si può ovviare cuocendole al forno. Ma ho un particolare ricordo alle crocchette, non era giorno di mercato senza crocchette a casa e quindi lo associo ad una piacevole sensazione, quindi ricordo e cucina - come sempre cucinare è emozione. E voglio farvele provare anche a voi, pronti a cucinare?

INGREDIENTI
Cavolfiore di Media Grandezza;
1 Patata Dolce;
1 Uovo di Media Grandezza;
Pangrattato e Farina di Mais;
80 g di Gherigli di Noci;
Pomodori Secchi qb
Olio di Oliva qb
Sale qb
Pepe qb
Origano e Foglie di Basilico;
Olio di Semi d'Arachidi;

PROCEDIMENTO
Partire dalla crema di accompagnamento, si avrei potuto servirle con della "comune" maionese, ma ho voluto dare quel tocco in più, e quindi mettete in ammollo in acqua fredda i gherigli di noce e lasciateli per qualche minuto.
A questo punto bucherellate la patata dolce e avvolgetela nella pellicola per alimenti, quindi microonde massima potenza per circa 8-9 minuti, per quanto riguarda il cavolfiore cuocetelo al vapore, potete anche procedere alla cottura con una vaporiera al microonde oppure classico cestello di bamboo o di metallo.
Nel mentre le verdure cuociono, create la vostra crema: alle noci in ammollo togliete un po' di acqua e aggiungete dell'olio di oliva e i pomodori secchi tagliati in modo grossolano. Quindi frullate il tutto ottenendo una consistenza corposa e vellutata, dopo di che mettetela in una ciotola e lasciate riposare in frigo. Controllate le verdure, e quando saranno cotte lasciatele raffreddare leggermente quindi procedete: la patata dolce si sarà asciugata e sarà più facile schiacciarla quando è ancora calda, per quanto riguarda il cavolfiore passatelo in un cutter ottenendo delle briciole. 
Quindi compattate il tutto, ovviamente aggiustate come sale e come aromi. Io ho aggiunto foglie di basilico e origano fresco. L'impasto sarà simile alla plastilina come consistenza, lavorabile. Eventualmente bagnatevi leggermente le mani e procedete a realizzare le vostre crocchette, lasciatele per qualche minuto in frigo e dopo di che: uovo sbattuto, passatele all'interno e poi tuffatele nel mix di pangrattato e farina di mais, potete eseguire due volte questo passaggio ottenendo così maggiore croccantezza.
A questo punto potete scegliere la cottura al forno, regalando così un aspetto più salutare, oppure far scaldare abbondante olio di semi d'arachidi e quando l'olio sarà a calore friggerle fino a che non saranno ben dorate, ovviamente potete usare anche una friggitrice ad aria - onestamente non ho mai provato a friggere ad aria, però se lo fate datemi un feedback. Carta da cucina assorbente, quando saranno ben dorate e potete rilassarvi con i vostri amici di fronte al Festival o ad un buon film.


Scrivi commento

Commenti: 0