#AragnoMieli

Crostone con Kiwi, Crudo, Blue Stilton e Miele al Tarassaco


Quello appena passato è stato un weekend di lavoro - da casa - ma di lavoro, e quindi come iniziare al meglio la settimana se non con un'idea per un brunch oppure per un aperitivo a fine giornata. E' noto che al lunedì ci vuole una carica in più, una carica di gusto e sapore. Carica che viene accentuata da un sapore pungente ma elegante quanto è l'azienda che produce questo prodotto: Miele di Tarassaco dell'azienda 'AragnoMieli' non è solo buono ma è un miele che viene prodotto nelle campagne della mia città e zone limitrofe quindi doppiamente orgoglioso quando mi è stato richiesto di utilizzare i loro prodotti, ma ovviamente cercavo qualcosa di originale e diverso dal solito e quindi ecco una della idee pensate - fatemi sapere che ne pensate;

INGREDIENTI per 4 Persone
Pane Casereccio
Prosciutto Crudo circa 100 g
2 Kiwi di media grandezza;
Blue Stilton (oppure Roquefort)
Miele al Tarassaco 'AragnoMieli'
Olio d'Oliva

PROCEDIMENTO
Niente di più semplice: tagliate il pane casereccio a fette non troppo sottili, quindi spennellatele leggermente con dell'olio, fate scaldare una griglia e quando sarà ben calda fatelo tostare fino a che non avrete le classiche "righette" scure della griglia;
Dopo aver sbucciato il kiwi tagliatelo a fettine, eventualmente potete usare una mandolina oppure semplicemente un coltello ben affilato, dopo di che adagiate le fette di kiwi su una parte della fetta del pane, dopo di che adagiate le fette di crudo. Il blue stilton è un formaggio erborinato non è facile da trovare, ma lo adoro - ovviamente se non lo trovate potete usare un formaggio erborinato a pasta dura in questo modo potete "sbriciolarlo" e arricchire il vostro crostone;
Una generosa "pioggia" di blue stilton, se volete potete aggiungere un tocco di pepe nero e ultimo tocco per dare quel non so che per renderlo rustico sì ma elegante, una colata leggera di miele al tarassaco per dare equilibrio tra l'acidità del kiwi e la dolcezza del crudo, fatemi sapere che ne pensate e se è stato un valido rimedio ad un lunedì troppo lunedì;



Scrivi commento

Commenti: 0