#CarciofiCroccanti

Carciofi Croccanti in Doppia Panatura e Frittura


Se volete farmi contento regalatemi dei carciofi, non c'è fiore - sì perché è un fiore - che adoro. Polivalenti in cucina spesso vengono bistrattati e praticamente ridotti all'osso. E siccome mamma me ne ha regalati 4 per la befana - sì siamo strani, ma questi sono i migliori regali. Li adoro in tutte le salse: col pomodoro, risotto...ma credo che diventino protagonisti fritti, certo fritta è buona anche una ciabatta, ma se manca una panatura intrigante che sappia dare valore all'ingrediente principale sarà solo un pezzo fritto e non una rockstar. Consistenze e sapori diversi per un antipasto davvero goloso perfetto per delle bollicine, quindi pronti con il vostro taccuino?

INGREDIENTI
4 Carciofi di Media Grandezza
2 Uova Grandi
Semola Rimacinata qb
Tortilla Chips
Mandorle a Lamelle qb
Olio di Semi di Arachidi abbondante (1 litro)
1 Limone
Sale qb
Cavolo Viola 
Aceto Bianco

PROCEDIMENTO
Per prima cosa il cavolo viola: con molta attenzione tagliate il cavolo finemente, e mettetelo in acqua fredda e aceto di vino bianco - questo lo renderà più croccante e uniformerà al meglio il colore, quindi procedete con il pulire i carciofi, eliminate le foglie esterne, pulite il gambo eliminate la parte finale con le spine e tagliateli a metà, immergete i carciofi puliti in una soluzione di acqua e limone - in questo modo non diventeranno neri.
Realizzate ora la panatura: mixer da cucina con mandorle a lamelle - eventualmente potete tostarle per avere un sapore più unico; Semola rimacinata e Toritlla Chips. Sì esatto la parte unica viene data dalle chips di tortilla. Quindi frullate a scatti per creare un texture granulosa.
Prima di procedere alla frittura, date un leggero bollore ai carciofi. 10 minuti di cottura in acqua in pieno bollore e acidulata, dopo di che disponeteli su carta assorbente, quando si saranno leggermente raffreddati, procedete come una catena di montaggio: uova - ovviamente sbattute - e poi la panatura, eseguite questo step due volte in modo da creare una "corazza" golosa e ben aderente, olio di semi d'arachidi abbondante in un tegame dai bordi alti e bollente!
Pochi pezzi alla volta, per non abbassare la temperatura, e procedete con il friggere i carciofi, un paio di minuti fino a che questi non saranno dorati e passateli su carta assorbente, eseguite la frittura due volte rafforzando la croccantezza, quindi nuovamente carta assorbente e salateli. A questo punto preparate le bollicine per "pulire" al meglio il palato e servite ai vostri commensali un apri cena goloso e gustoso, oppure potete dedicarvi semplicemente una coccola in relax per affrontare al meglio la settimana;



Scrivi commento

Commenti: 0