#Turtej

Turtej

- tortelloni fritti con verdure -


Non esiste nessuna ricette simile nei libri di cucine e tanto meno nei libri di cucina tradizionale piemontese. Non c'è cosa migliore che le ricette tramandate di voce in voce, e di diario in diario. Il creatore di questa ricetta fu mio nonno sono golosi, nella mia famiglia sono quasi religione ed è un'azione dove tutta quanta la mia famiglia viene coinvolta: io, mamma e nonna - 3 generazioni scendono in campo, e come una catena di montaggio realizza questi che di fatto sono dei tortelloni grossi ripieni di verdure, all'epoca venivano cotti sulla stufa, ma poi con l'avvento dell'olio si è passato a friggerlo, ovviamente parliamo di una ricetta di circa 60 anni fa, quindi l'olio di semi era raro o si friggeva in strutto o niente. Quindi pronti per cogliere anche voi questa ricetta di famiglia? Perfetti mangiati freddi ancora di più messi a scaldare al forno oppure sui termosifoni per essere ancora più rustici!

INGREDIENTI
800 g di Farina Bianca '00'
5 uova Intere
Acqua qb
1 kg di Patate a Pasta Gialla
Cavolo Verza
Porri qb
Salsa di Pomodoro
Olio di Semi d'Arachidi abbondante
Olio d'Oliva qb

Sale
Pepe
Peperoncino

PROCEDIMENTO
Per prima cosa occupatevi del ripieno: mentre le patate lessano, fate scaldare dell'olio d'oliva in un tegame e unitevi il porro tagliato a rondelle con il peperoncino. Fatelo stufare, a questo punto unite il cavolo verza tagliato a striscioline, aggiustate come sale e pepe e procedete alla cottura.
Quando sia il tegame e le patate saranno cotte, privatele della pelle (è sempre meglio lessare le patate con la buccia) quindi unite il tutto assieme e "colorate" con un po' di passata di pomodoro, mescolate bene il tutto ottenendo un ripieno omogeneo.
Secondo step produrre la pasta: in una boule unire la farina, le uova e l'acqua - leggermente tiepida - e aggiustate come sale, quindi procedete ad impastare ottenendo così un impasto liscio e omogeneo, lasciatelo quindi riposare. Da questo impasto dovete ricavare delle sfoglie - come se doveste fare dei tortelli. Disponete sulla sfoglia il ripieno create dei quadrati - per quanto più regolari di circa quattro dita, quindi adagiate sopra un altra sfoglia ottenendo così un grosso tortellone, con la rotellina dentellata tagliate i bordi, sigillandoli bene, procedete così fino ad esaurire l'impasto.
Terzo step: la frittura; Pentola capiente dai bordi alti e olio di semi d'arachidi abbondante, quando sarà a calore uno alla volta tuffate i vostri turtej all'interno dell'olio dovranno diventare dorati e gonfiare leggermente, meno pezzi mettete a friggere e più alta sarà la temperatura, quindi una volta cotti passateli su carta assorbente e lasciateli raffreddare. Perfetti freddi, sono una merenda rustica o un aperitivo diverso dal solito che stupirà i vostri commensali;



Scrivi commento

Commenti: 0