#PastaeFagioli

Maltagliati di Semola con Fagioli Rossi


Sicuramente farà effetto leggere #PastaEFagioli però qua in Piemonte le temperature si sono leggermente abbassate, e qualche sera fa era quasi che quest'idea mi chiamasse. Sentivo la voglia di qualcosa di caldo e piacevole, quando si dice comfort food ecco cosa intendo per cibo di conforto, una profumata idea molto semplice ma molto saporita, e poi ragazzi realizzare la pasta per una zuppa credo che sia la cosa più bela in assoluto, avete pronto il vostro taccuino? Pochi ingredienti ma di qualità.

INGREDIENTI

150 gr. di Farina di Semola;
70 gr di Acqua Calda;
Sale qb
200 gr. di Fagioli Rossi 
1 Patata di Piccola Grandezza;
1 Cipolla Rossa;
Pepe q.b
Olio d'Oliva
Peperoncino a Piacere;
Foglie di Basilico

PROCEDIMENTO

Tritate finemente la cipolla rossa e fatela insaporire in un tegame con dell'olio d'oliva, quindi tagliate a tocchetti la patata di piccola dimensione - questa servirà per dare cremosità al piatto. Unitela alla cipolla rosolata e tuffate anche i fagioli. Io ho personalmente scelto dei fagioli rossi già lessati e messi in atmosfera, quindi rapidità nel realizzare questa ricetta. A fuoco dolce aggiungete e coprite gli ingredienti con acqua o brodo e lasciate cuocere;
Quindi passate alla realizzazione dei maltagliati: semola, sale e acqua calda. Impastate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Stendete l'impasto ricavando uno spessore di una monte e ricavate da questo delle strisce e successivamente delle losanghe creando così i vostri malfatti;
Controllate la cottura della zuppa e con la punta ad immersione, frullate un quarto del tutto dando ancora più cremosità, quindi tuffate i maltagliati per la cottura, procedete così per qualche minuto, ultimo step aggiungere le foglie di basilico per dare maggiore profumo. Quindi potete servire ai vostri commensali quest'idea rustica sì ma se mangiata tiepida ragazzi un vero successo, servite aggiungendo dei fagioli, foglie di basilico e dell'olio a crudo per dare maggiore carattere.



Scrivi commento

Commenti: 0