#PiadinaGourmet

Piadina al Nero di Seppia, con Merluzzo cotto in Latte e Aglio. Peperoni. Asparagi e Crema di Wasabii e Yogurt Greco


La migliore ispirazione viene sempre quando meno te l'aspetti, e qualche settimana fa stavo navigando su Instagram - grande fonte di ispirazione, e Social Network preferito. E lì sono stato colpito da questo scatto (fate click qui) l'idea che vi ho inserito è di Maurizio Rosazza Prin, per chi non lo conoscesse è stato un concorrente di Masterchef, arrivato secondo si è saputo distinguere per estro e follia, un carattere compatibile al mio, e con il suo Chissenefood.com condivide le sue idee. E lì mi si è accesa la lampadina, e mi sono detto "cavolo voglio fare qualcosa di simile" e quindi chi l'ha detto che una piadina non può esser gourmet?  

INGREDIENTI X 4 PIADINE

200 gr. di Farina Rimacinata a Pietra 1
1 Cucchiaio di Olio d'Oliva;
1 Bustina di Nero di Seppia;
Sale q.b.
Acqua leggermente calda q.b.
PER LA FARCIA
1 Filetto di Merluzzo da circa 200 gr.
3 Spicchi d'Aglio
Latte q.b.
1 Peperone Rosso
10 Asparagi di Piccola Grandezza;
Pasta di Wasabi;
Yogurt Greco q.b.
Sale
Pepe

PROCEDIMENTO

Per prima cosa mettete in cottura il merluzzo, tagliatelo a piccoli filetti. Fate scaldare del latte in un tegame con i tre spicchi d'aglio. Aggiustate come sale e adagiatevi i filetti di merluzzo, lasciateli cuocere a fuoco dolce per circa un 15-20 minuti. Nel mentre pensate agli asparagi: dopo averli lavati e pelati, adagiateli in una padella coperti da un po' di acqua, fateli cuocere per pochi minuti, quando avranno perso la loro turgidità potete toglierli dal fuoco.
Mentre il merluzzo procede alla cottura occupatevi delle piadine: in una ciotola unite la farina, l'olio e la bustina di nero di seppia. Iniziate a dare una prima mescolata e quindi a poco a poco unite l'acqua, che dovrà essere leggermente calda (fatela scaldare in un tegame ma non dovrà bollire) quindi impastate il tutto prima nella ciotola e poi sul piano da lavoro fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo, lasciatelo un po' a riposare - nel mentre potete controllare la cottura del merluzzo, se questo sarà morbido potete spegnere il tegame e lasciarlo raffreddare.
Ricavate dall'impasto le 4 porzioni utili per realizzare le vostre piadine, e con il mattarello stendetele dando ovviamente la forma, se volete potete aiutarvi alla fine con un ciotola o un coppa pasta di grande dimensione per ricavare un tondo perfetto, visto che vogliamo dare un tocco gourmet all'idea, curate molto i dettagli. Una volta stese le piadine fate scaldare un tegame antiaderente e quando sarà a calore adagiatevi le sfoglie che dovranno cuocere dai 5 agli 8 minuti per lato, giratele un paio  di volte quindi adagiatele su un piatto piano coperte da uno strofinaccio, continuate così fino a che non le avrete esaurite - il fatto di coprirle le terrà morbide e calde.
A questo punto ricavate dal peperone delle listarelle, questo andrà crudo per dare anche una diversa consistenza al piatto - sarà la vostra parte croccante - e ora la parte piccante: il wasabi, questa pasta è molto piccante, ed è per questo che dovete mixarla allo yogurt per avere l'effetto "carezza-pugno" sarà delicata subito ma poi sbam l'effetto del wasabi si farà sentire. 
Non resta che impiattare o meglio costruire la vostra piadina gourmet: la piadina al nero di seppia sul fondo del piatto, il filetto di merluzzo che avrà un sapore rustico affiancato dalle verdure con diverse consistenze e sistemate qua e là la crema di yogurt e wasabi, se voelte potete ultimare con delle foglie di bieta per dare impatto di colore. Pensate ancora che la piadina non possa essere anche gourmet? 



Scrivi commento

Commenti: 0