#QuelToccoInPiu

Risotto Blu ai Frutti di Mare


So bene di essere stato assente per parecchio tempo, e mi dispiace di questo, il sito non è stato fruibile per un po'...ma ora torniamo in auge. E lo facciamo con una ricetta elegante quanto totalmente pazza. Ho da sempre avuto in mente quest'idea voler ricreare una sorta di acquario mi ha sempre incuriosito, fino a che non ce l'ho fatta e ne sono stato soddisfatto, soprattutto i commensali ai quali ho proposto quest'idea hanno di gran lunga accettato l'idea di dover mangiare qualcosa di blu. Solitamente l'inconscio umano fa tentennare quando non si sente a proprio agio la figura, ma in questo caso il sapore ha conquistato, e quindi voi siete pronti a realizzare il vostro acquario saporito?

INGREDIENTI per 4 Persone
4 Vasi per la 'Vasocottura' 
5 Pugni di Riso 'Carnaroli'
Brodo Vegetale o Acqua calda q.b.
200 gr. di Cozze già pulite;
150 gr. di Vongole già pulite;
Gamberi, Totani, Calamari, Polpo q.b.
2 Spicchi d'Aglio;
12 Pomodorini Ciliegino;
Colorante Alimentare BLU;
Olio d'oliva
Burro q.b.
Grana Padano q.b.
Sale e Pepe

PROCEDIMENTO
Come prima cosa: i pomodorini; dopo averli lavati sotto acqua corrente salateli, un leggero giro di olio e in forno per circa 20 minuti.
A questo punto occorre passare ogni cozza e ogni vongola con uno spazzolino o con una paglietta, è vero che possiamo chiedere al pescivendolo di pulirle, però è sempre meglio sotto acqua corrente passarle nuovamente. Quindi mettetele in acqua e sale a spurgare. 
Quindi fate scaldare un tegame con dell'olio e gli spicchi d'aglio, quindi unitevi i frutti di mare a fuoco dolce procedete alla cottura, aggiustate nel mentre come sale e se volete aggiungervi del peperoncino per dare una nota di carattere. Quando i frutti di mare saranno pronti con un colino a maglie fini ricavate tutto quanto il brodo che si sarà creato e mettetelo da parte, coprite i frutti di mare e lasciateli in un luogo caldo. 
Occupatevi ora del risotto, ho imparato a farlo senza cipolla, solo con la tostatura del riso nell'olio d'oliva per qualche minuto e poi sfumate con acqua calda oppure con un brodo vegetale. Man mano che il riso richiede la parte liquida aggiungetela. Procedete a mescolare e ad aggiungere brodo o acqua fino a che il riso non avrà ottenuto la cottura ideale. Quasi verso la fine aggiungete il colorante alimentare, io ne ho usato uno in polvere ricavato dalle barbabietole, stemperandolo nel brodo di pesce che avete ottenuto prima con la cottura dei frutti di mare. Mescolate bene e vedrete la magia. Controllate ovviamente i pomodorini, dovranno diventare delle golose caramelle tra il dolce e l'acido. Quindi togliete dal fuoco il risotto e mantecate con burro ben freddo e grana padano mescolate bene il tutto ottenendo una mantecatura perfetta. Lasciatelo risposare un po' prima di impiattarlo, ovviamente volendo ricreare un acquario io ho usato un vaso per la vasocottura ma voi potete usare tranquillamente un piatto fondo - certo non avrete lo stesso effetto. 
Una o due generose cucchiaiate di risotto, i frutti di mare sopra per ricordare i pesci sul fondale e qualche pomodorino che in cottura saranno diventati di un bel rosso vivido e daranno la perfetta parte acidula al vostro piatto. Terminate volendo con del prezzemolo o anche con qualche foglia di basilico fritta per aumentare il profumo. 



Scrivi commento

Commenti: 0