#NonConvenzionale

POLPO E PATATE
...NON CONVENZIONALE


Non c'è niente che più mi faccia venire in mente le feste che l'accostamento 'polpo e patate' semplice, saporito ma soprattutto da la possibilità di creare molte variante, si sposta bene ad essere servito in maniera classica oppure in maniera....non convenzionale. Mi conoscete bene e quindi sapete che le cose "strane" le adoro, e quindi è Natale quest'idea che potete usare per aprire una cena in compagnia e alzare così l'asticella dell'aspettativa nei vostri commensali. Direi bando alle ciance avete pronto il vostro taccuino?

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

1 Polpo di Media Grandezza oppure 2 Piccoli;
100 gr. di Patate Viola;
12 Carote Baby;
Sale q.b.
Olio d'Oliva q.b.
Pepe q.b.
Foglie di Bieta, Spianaci oppure Scarola per decorazione;

PROCEDIMENTO

Come da classica ricetta del polpo e patate, la prima cosa da fare ovviamente è lessare il polpo. Tegame di acqua, portate a bollore e aggiustate come sale quindi quando l'acqua bollirà immergete per quattro o cinque volte i tentacoli del polpo - solo questi perché a contattato con l'acqua si arricceranno e visto che saranno i protagonisti anche l'occhio vuole la sua parte. Volendo all'interno dell'acqua - cose che ho fatto - ho aggiunto dei grani di pepe e una scorza di limone per rendere più profumato questo "bagno" - Quindi dopo aver immerso i tentacoli per un paio di volte immergete tutto quanto il polpo e fatelo cuocere. Sulla cottura del polpo c'è una diatriba c'è chi lo cuoce a pentola a pressione, chi invece parte da una cottura a freddo. Scegliete voi comunque per basarvi come tempo se partite da acqua calda in ebollizione, dovete calcolare mezz'ora di cottura ogni 500 gr. di polpo, fuoco moderato. Dopo che sarà cotto lasciatelo raffreddare nella sua acqua di cottura. 
E potete dedicarvi agli altri ingredienti: mettete a lessare le patate viola - senza buccia - e le carote baby. Quando le patate saranno morbide mettetele nel bicchiere del frullatore ad immersione con olio d'oliva e sale e frullate ottenendo così una crema montata simili maionese. Mettete il tutto in un biberon e lasciate da parte. Per quanto riguarda le carote, una volta che saranno morbide togliete dal tegame e tuffatele in padella per rosolarle e renderle croccanti - volendo a questo punto potete aggiungere uno spicchio d'aglio. 
Pochi altri passaggi vi separano dal servire il vostro polpo: ora dovete toglierlo dall'acqua di cottura e tagliarlo a tocchi - in base alla dimensione che il polpo ha, quindi padella ben calda - va bene anche dovete passato le carote - date una scottata veloce dovranno semplicemente caramellare leggermente per diventare croccantine e aumentare così la golosità. 
A questo punto non vi resta che impiattare: stacco di colore con le foglie di bieta o di baby spinacio, i tocchi di polpo arrostiti, la crema di patate viola e le carotine anche queste ben rosolate. Un giro di pepe a crudo e potete portare in tavola il vostro 'polpo e patate' - a voi la scelta dell'impiattamento.



Scrivi commento

Commenti: 0