#MemorieEstive

CAVIALE DI COUSCOUS 
con verdurine croccanti


C'è chi dice che l'estate sia già finita, ma in cucina l'estate è tutto l'anno. Comunque al di là di questi pensieri oggi vi porto un'idea che è stata ispirata da un'amica. Molto brava, con il suo 'LA CUCINA CHE VALE' sa rapire tutti quanti con idee semplici e molto gustose. Ed è proprio da una di queste idee che ho tratto ispirazione per una gustosa idea molto scenogarfica ma allo stesso tempo molto ma molto gustosa. Pochi ingredienti come sempre ma lavorati poco e di qualità ma presentati in maniera curiosa in delle arbanelle in semplicità, quindi mano ai taccuini che si cucina!

INGREDIENTI per 4 Arbanelle
200 gr. di CousCous integrale o quello normale;
1 Bustina di Nero di Seppia;
100 ml. di Acqua;
Sale q.b.
1/2 Peperone Giallo;
1/2 Peperone Rosso;
1 Carota di media grandezza;
1 Zucchino Scuro di Media Grandezza;
Cipolla Rossa di Tropea q.b.
Olio d'Oliva q.b.
1 Spicchio d'Aglio;

PROCEDIMENTO

Per prima cosa occupatevi del couscous, in un tegame con un filo d'olio fatelo tostare in questo modo non diventerà troppo "papposo" - questo è un segreto che la buona Rachida di Masterchef aveva dato in puntata e da allora l'ho sempre fatto. Un paio di secondi e potete togliere il couscous dal tegame. Insaporitelo e lasciatelo da parte. Nel mentre occupatevi della parte liquida per far rivenire il vostro couscous. Fate scaldare l'acqua in un tegame con dell'olio e la bustina di nero di seppia - ecco il trucco per colorare il vostro couscous e farlo diventare un 'caviale'. Quando arriverà quasi a bollore questo composto versatelo sul couscous e copritelo lasciandolo rinvenire con calma.
Ora le vedure. Dopo averle lavate tutte quanti sotto acqua corrente ottenete una dadolata molto piccola di tutte quanto le verdure, mi raccomando della zucchina prendete solo la parte esterna. Fate scaldare dell'olio in una padella e aggiungete lo spicchio d'aglio e la cipolla rossa per dare maggiore sapore quindi in ordine di cottura tuffate le verdure all'interno del tegame, per prime quindi le carote. Insaporite le verudre e se volete potete aggiungere degli aromi quali origano fresco oppure foglie di basilico spezzettate per dare maggiore sapore d'estate. 
Quando le verdure saranno oltre la metà cottura che inizieranno a perdere la loro turgidità, toglietele dalla padella e occupatevi del couscous che avendo riposato dovrete sgranarlo con una forchetta o con le mani. Lasciandolo in "cottura" con il nero di seppia avrà acquisito un bellissimo colore nero che darà ancora più risalto alle verdure.
Quindi potete procedere a realizzare le vostre arbanelle - se non le avete potete tranquillamente usare dei bicchiere da liquore o delle coppette da aperitivo. Un po' di verdurine sul fondo il vostro couscous e di fianco o in cima altre verdure. Potete anche creare una struttura a strati per dare maggiore impatto. Decidete voi come presentarle. Ultimo tocco: giro di olio ed erba cipollina per dare maggiore sapore. Un ottimo apricena oppure una piccola coccola mentre fuori piove, ma l'estate in cucina è tutto l'anno.



Scrivi commento

Commenti: 0