#GustoSemplice

SEPPIE ALLA PAPRIKA
CAVOLO ROSSO ALL'AGRO E PESCHE NOCI


Una cosa che mi è stata insegnata dal mio maestro, Luca BORGHINI, è che in un piatto deve esserci un continuo di sapore e di contrasto. Deve esserci una parte dolce, acida, cremosa, salata... fino a raggiungere l'umami perfetto. 
E quando ho realizzato questa ricetta avevo bene in mente del risultato, volevo che fosse un ballo ritmico di gusto e semplicità, ma allo stesso tempo fosse un'idea raffinata ideale per quelle volte dove volete stupire con poco senza spendere un capitale ma allo stesso tempo mettere a tacere i più pignoli. Quindi mano al vostro taccuino che arrivano gli ingredienti!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
150 gr. di Seppioline Fresche - già pulite;
1 Cavolo Cappuccio Rosso;
2 Pesche Noci;
1 Bicchiere di Aceto di Vino Bianco;
Paprika Affumicata q.b.
Olio d'oliva q.b.
1 Noce di Burro;
Sale;
Pepe Nero;
Timo per guarnire;

PROCEDIMENTO
Pulite, per prima cosa, il cavolo cappuccio rosso. Eliminate la base e le foglie esterne, quindi con una mandolina - facendo la massima attenzione - tagliatelo ottenendo una julienne molto fine. Fate scaldare in un tegame dai bordi alti, dell'olio d'oliva - se volete potete aggiungere uno spicchio di aglio per dare maggiore sapore. Quando sarà caldo l'olio tuffatevi il cavolo cappuccio rosso e fatelo leggermente tostare. Aggiustate come sale e come pepe e successivamente bagnatelo con il bicchiere di aceto di vino bianco e a fuoco dolce continuate la cottura fino a che il cavolo non sarà morbido.
Nel mentre è tempo delle seppioline, piccole e delicate dovrete darle un anima totalmente diversa: fate sciogliere la noce di burro in un tegame, quindi rosolatevi le seppioline aggiungendo qualche cucchiaio di paprika e saltate il tutto, quando si saranno ben insaporite togliete il tutto dal fuoco - non devono avere un cottura troppo lunga altrimenti diventeranno gommose. 
Ultimo step prima di impiattare: ricavare degli spicchi dalla pesca noce - adoro questa tipologia di frutto perché è sodo compatto e a metà tra il dolce e l'aspro, regalando ai piatti qualcosa di unico. 
Quindi potete impiattare: cavolo cappuccio all'agro sul fondo, qualche seppiolina disposta sopra e a chiudere gli spicchi di pesca per regolarizzare l'equilibrio del piatto. Un giro di olio e un rametto di timo per concludere. 



Scrivi commento

Commenti: 0