#SempliceEleganza

Crema di Cavolfiore Stella,
Basilico. Curcuma. Crostino. Tartufo.


Come iniziare al meglio la settimana? Ma con una bella ricetta, una di quelle che sembra abbia una grande difficoltà, ma che in realtà è molto semplice da realizzare ma da un grande risultato e lascia a bocca aperta i vostri commensali. A metà strada tra il freddo e la temperatura primaverile - Quindi direi che le parole stanno a zero, meglio la ricetta, no? Mano al vostro quaderno degli appunti e via...

INGREDIENTI x 4 Persone

1 Cavolfiore Stella o Broccolo Romano;
1 Scalogno;
Foglie di Basilico q.b.
1 Tartufo Nero;
Curcuma q.b.
Pane Raffermo;
Olio d'Oliva q.b.
Sale e Pepe q.b.

PROCEDIMENTO

Per prima cosa occupatevi di cuocere il cavolfiore a stella. Tagliate il cavolfiore a cimette e nel mentre tritate finemente lo scalogno e unitelo all'olio d'oliva in un tegame dai bordi alti. Quindi unite il cavolfiore, dove lo scalogno avrà rilasciato tutto il suo aroma. Fatelo tostare leggermente per qualche minuti e dopo di che coprite con acqua quasi ad arrivare a file del cavolfiore - NB: tenete qualche cimetta da parte o fatela lessare da usare come guarnizione. Fuoco dolce, coprite il tegame e proseguite la cottura. 
Tagliate il pane raffermo a cubetti. Conditelo con un po' di olio di oliva e pepe e fatelo tostare in una padella a fuoco vivace facendolo diventare bello croccante. Potete anche optare di scegliere la cottura in forno per i crostini. 
Quando il cavolfiore avrà superato la metà cottura, spezzettate con le mani le foglie di basilico e unite la curcuma per dare maggiore sapore e colore. Aggiustate eventualmente come sale e pepe e finite di cuocerlo. Frullatore ad immersione per ottenere un risultato cremoso, aggiungete eventualmente un po' di acqua e olio d'oliva - questo farà sì che la crema monti, quasi come una maionese. Per un lavoro ancora più minuzioso potete passarle la crema ottenuta al colino - maglie fini è perfetto - in questo modo otterrete una crema vellutata e perfetta. La consistenza non deve essere troppo soda, ovviamente nemmeno troppo liquida. 
Potete tranquillamente impiattare: due mestolate di crema di cavolfiore profumata. Sbattete un po' il piatto per stenderla in maniera omogenea. Il crostino di pane per dare croccantezza al piatto. Le cimette lessate del cavolfiore per dare una diversa consistenza e per stupire delle lamelle di tartufo nero per equilibrare l'aroma del piatto da dolce e 'orientale' a pungente e autunnale. Un giro di olio a crudo e potete stupire i vostri commensali con un'idea semplice e raffinata - 



Scrivi commento

Commenti: 0