#DuepuntoZero

Pasta e Fagioli, 2.Zero


Quando uno pensa alla pasta e fagioli, la vera ricetta classica. Non gli viene di certo in mente eleganza e ricercatezza - per quanto godereccio sia questo piatto. E allora mi sono messo a pensare come potevo rendere "grazioso" e innovativo un evergreen che soprattutto in questo periodo riesce a scaldare una fredda serata....a due ma in maniera elegante. E quindi mentre stavo tra gli scaffali della pasta sono stato colpito dal formato e da lì la ricetta si è visualizzata nella mia testa. E quindi munitevi di carta, penna e... fagioli ovviamente!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
20 Conchiglie (formato di pasta)
200 gr. di Fagioli Cannellini;
1 Spicchio d'Aglio;
2 Rametti di Rosmarino;
Olio d'Oliva;
Sale q.b.
Pepe nero q.b.

PROCEDIMENTO
Scaldate dell'olio in un tegame dai bordi alti con lo spicchio d'aglio leggermente schiacciato, quindi scolate i fagioli cannellini dal loro liquido di vegetazione - oppure potete usare i fagioli secchi e ammollarli la sera prima. Quando l'aglio avrà regalato profumo all'olio toglietelo e tuffatevi i fagioli con qualche ago di rosmarino. Abbassate il fuoco e procedete alla cottura.
Nel mentre portate a bollore un tegame con dell'acqua, e quindi regolatela di sale. Quando l'acqua bollirà tuffatevi le conchiglie facendo attenzione a non romperle, anche perché quelle saranno "le carrozze" che condurranno i fagioli. Controllate la cottura della pasta e ovviamente aggiustate come sapore.
Rabboccate eventualmente con dell'acqua i fagioli in modo che questi diventino morbidi e cremosi, quando avranno raggiunto la cottura o la morbidezza desiderata un terzo di questi frullateli ottenendo così una crema che vi servirà da "colla" per far aderire la pasta al piatta. L'altra insaporitela con del pepe nero grattugiato al momento. 
Ultimo step: costruire il piatto. All'interno della conchiglia mettete un po' di fagioli - leggermente schiacciati con una forchetta. Un po' di crema di fagioli sul piatto e adagiatevi la conchiglia ripiena. Qualche ago di rosmarino per dare maggiore profumo, un giro di olio d'oliva a crudo e potete portare in tavola la tradizione sottoforma di innovazione - 




Scrivi commento

Commenti: 0