#UraHosomaki

Ura Hosomaki


Avete preparato le bacchette? No, non è un torneo di Harry Potter. Ma quest'oggi vi porto la mia versione degli Ura Hosomaki - Eh?! - Direte voi. Avete presente il classico sushi con alga all'esterno e riso all'interno? Molo bene, questa è la versione capovolta. Quindi all'esterno il riso e all'interno l'alga nori ed il mio esperimento: Salmone marinato a secco e sono stato davvero soddisfatto di questa cosa. Ma procediamo per gradi. Diciamo che questa ricetta ne ha al suo interno un'altra da usare quando volete stupire i vostri commensali - E quindi posate le penne e munitevi di bacchette!

INGREDIENTI

3 Tazze di Riso per Sushi;
1 Bicchiere di Aceto di Riso;
1 Filetto di Salmone fresco;
1 Avocado maturo;
Fogli di Alga Nori q.b.
Glassa di Salsa di Soia;
Pasta di Wasabi;
Sale Fino e Zucchero in parti uguali q.b.

PROCEDIMENTO

Per prima cosa realizzate la marinatura per il filetto di salmone a secco. Cosa consiste? Consiste nel preparare un composto di sale e zucchero in parti uguali che andrà a coprire il vostro salmone e questo nell'arco di 24 ore diventerà privo di acqua e soprattutto gustoso e al 100% fatto in casa. Quindi dovete unire in una ciotola sale e zucchero e adagiare una parte di questo composto in un tegame ampio. Dopo di che poggiate sul composto il salmone dalla parte della pelle e copritelo con il restante sale e zucchero. Un foglio di carta da cucina sul tegame e riponetelo in frigo per 24 ore. Passato il tempo indicato potete toglierlo da questa "corazza", passarlo leggermente sotto l'acqua corrente e tamponarlo con carta da cucina, ed è pronto per essere utilizzato.
Potete quindi ora preparare il vostro Ura Hosomaki: lavate per circa 5 volte il riso per sushi sotto l'acqua corrente. Lo si lava per togliere tutto l'amido, e l'acqua dovrà passare da un colore torbido ad un bel colore limpido. Quindi scolatelo e mettetelo in una cuoci riso - io ho una cuoci riso da microonde che va perfettamente bene. Riso per sushi, e un pezzo di alga nori per dare maggiore sapore. Coprite con acqua a filo il riso e riponete in forno a microonde per circa 10-12 minuti. Onestamente non ho il cestello in betulla dove far riposare il riso una volta cotta, e quindi ho optato perla ceramica: una teglia capiente. Aggiustate come sapore: sale e aceto di riso e mescolate bene il tutto. Lasciatelo quindi raffreddare. 
Una volta raffreddato il riso potete iniziare alla creazione: stendente il classico tappetino di bambù che vi sarà utile per arrotolare l'Ura Hosomaki, un foglio di pellicola per alimenti e adagiate l'alga nori. Prelevate un po' di riso dalla teglia nella quale ha raffreddato e con le mani, sempre umide, schiacciatelo bene in modo da coprire tutte le zone dell'alga, volendo potete aggiungere dei semi di sesamo tostati per dare maggior sapore e una diversa consistenza. Quando vi sembra che il riso - non troppo ovviamente - sia adagiato su tutta l'alga, con estrema attenzione capovolgete il tutto in modo da avere il riso sulla pellicola trasparente. 
E' tempo di completare il nostro sushi: tagliate a metà l'avocado, privatelo del nocciolo e con un cucchiaio prelevate la polpa, tagliatelo a bastoncini. Stesso trattamento per il salmone, che essendo marinato a secco - e quindi privo di liquidi - sarà perfettamente sodo ma allo stesso tempo cremoso. Ricavate quindi anche da questo dei bastoncini e adagiateli sopra l'alga alternate ovviamente avocado e salmone, completate con un po' di pasta di wasabi per dare quel tocco originale. 
Il secondo passaggio più delicato è la chiusura: con l'aiuto della stuoietta arrotolate ora il tutto, pressate bene e la pellicola vi aiuterà a tenere il riso compatto e a non romperlo. Dategli ovviamente la forma giusta - cilindrica- e riponetelo in frigo in modo che si compatti. Quando gli ospiti saranno già sistemati, servite loro questo piccolo capolavoro tagliandolo in bocconi da due dita e finendo con la glassa di soia che darà la giusta sapidità al piatto, che vi avevo detto le bacchette erano necessarie no?




Scrivi commento

Commenti: 0