#DaRistorante


Magnum di Pollo Speziato,
su Salsa di Topinambur e Aglio


Prima ricetta del nuovo anno, so bene che sono stato latitante nell'ultimo mese - e mi dispiace davvero un sacco di questo, ma chi mi segue sui social sa che ero "sfrattato" per i lavori in casa e nelle ultime due settimane sono stato ahimè ammalato e quindi ora SONO TORNATO!
E ritorno con una ricettina fresca fresca di ieri sera - avevo un petto di pollo in frigo - abbstanza tristarello da vedere, ma fortunatamente tra un colpo di tosse e l'altro (tranquilli evitavo di tossire sopra gli alimenti) mi sono affidato ad instagram - fonte inesauribile di idee e lì la lampadina ha fatto plin e in pochissimo tempo avevo già il disegno dell'idea in testa. Quindi direi ufficialmente aperto l'anno 2017 con le ricette di A Tavola con Willi, e quindi bando alle ciance...ciancio alle bande iniziamo?


INGREDIENTI Per 4 Magnum di Pollo
1 Petto di Pollo di Media Dimensione;
1 Uovo intero;
Grissini o Taralli q.b.
60 gr. di Pistacchi;
Paprika Dolce o Affumicata;
Zest (scorza) di 1 Limone non trattato;
Sale e Pepe q.b.
Olio di Oliva q.b.

Per la Salsa "Simil Bagna Caouda"
3 Topinambur di Media grandezza;
4 Spicchi d'Aglio
Latte q.b.
Sale e Pepe q.b.

PROCEDIMENTO
Occupatevi per prima cosa del petto di pollo, so bene che qua molti mi linceranno, ma l'ho frullato. Quindi tagliatelo a bocconcini, dopo di che nel mixer unitelo con il sale, la paprika (io ho scelto quella affumicata) e lo zest di limone per dare freschezza. Frullatelo ma ad intermittenza in modo da non scaldare la carne. Dopo di che sempre nel bicchiere del mixer andate a realizzare un sorta di "pangrattato" molto saporito: unite i tarallini e i pistacchi, creando così una farina ricca di sapore.
Una volta pronta sia la carne che il "pangrattato" saporito unite il tutto in una ciotola assieme all'uovo intero e iniziate a mescolare il tutto assieme ottenendo un composto lavorabile con le mani. Bagnatele leggermente oppure oliatele e porzionate il composto in quattro "gelati".
Create prima una polpetta e poi con l'aiuto delle mani sagomatela dandole la forma di un ovale leggermente spesso. Livellate bene i bordi, che dovranno essere regolari e lo spessore - troppo spesso non cuocerà all'interno. Alla fine disponeteli su un piatto - coperto di carta forno - e inserite alla base un classico stecco da ghiacciolo (sono acquistabili su Amazon tranquillamente, una scatola da 50 a pochi euro) riponeteli in frigo in modo che questi rassodano.
Occupatevi ora della salsa: pulite bene i topinambur e tagliateli a tocchettini. Stesso discorso per l'aglio: privatelo della camiciae del germe interno. Fate scaldare un tegame con del latte e tuffatevi prima gli spicchi per far perdere il forte, dopo di che unitevi anche i tocchetti di topinambur. Aggiustate come sale e come pepe e portate a cottura, il tutto dovrà essere morbido e pronto per essere frullato. Passatelo, per ottenenere un prodotto cremoso, al colino o al setaccio. Ottenendo così una salsa cremosa che dovrà ancora rapprendere sul fuoco dolce.
A questo punto non resta che cuocere i vostri "gelati": padella anti aderente, un filo d'olio oliva e quando sarà caldo cominciate a rosolarli su tutti i lati dando una bella croccantezza esterna che li renderà appetitosi alla vista.
Servite creando un sbaffo di salsa di topinambur e aglio, che per i vero piemontesi ricorderà una leggera Bagna Caouda - ottima per queste serate fredde - un po' di polvere di tarallo e pistacchio per dare anche una nota terrosa e adagiate il vostro Magnum al centro, il vero protagonista del piatto.



Scrivi commento

Commenti: 0