#FingerFood

LeccaLecca...di Sfoglia


Quante volte da piccoli siamo stati sempre attratti da questi grossi e zuccherosi leccalecca? Sempre colorati, dai gusti e forme disparate. E sapete bene che la mia testa è sempre in movimento, ma una versione salata, sarebbe possibile? Beh il mio motto è 'Se lo puoi pensare, lo puoi realizzare' e così allora mi sono armato di carta e penna e prima ho scritto una bella lista delle cose che deve avere un leccalecca: deve essere mangiato con le mani, di media grandezza e soprattutto deve avere un sapore unico nel suo genere, non so il perché mi è subito venuto in mente l'accostamento che vi vado a proporre ma una volta provato a dato un ottimo successo. E quindi pronti con carta, penna e stecchi da ghiaccioli?

INGREDIENTI
1 Rotolo di Pasta Sfoglia (Rettangolare è preferibile)
1 Uovo intero;
200 gr. di Finferli o Gallinacci;
Ricotta Salata;
Olio d'Oliva q.b.
1 Spicchio d'aglio;
Sale e Pepe q.b.
Stecchi da Ghiaccioli;

PROCEDIMENTO
Per prima cosa realizzate il ripieno dei vostri "leccalecca" e quindi dopo aver pulito MOLTO BENE i finferli: ovvero tolta la terra dalla parte finale e leggermente passati con carta da cucina umida la cappella per eliminare eventuali impurità tagliateli a tocchetti. Fate scaldare dell'olio e uno spicchio d'aglio in un tegame e fateli cuocere giusto qualche minuto - 2 sono più che sufficienti (questi cuoceranno anche in forno quindi ultimeranno la cottura) ultimate ovviamente insaporendo con sale (non troppo, la ricotta salata è già molto sapida) e pepe. Lasciate quindi raffreddare i funghi in una ciotola, aggiungete successivamente la ricotta salata grattugiata dai fori larghi e mescolate bene questo composto. 
Srotolate la pasta sfoglia e con un coppa-pasta quadrato ricavate delle porzioni: due per ogni leccalecca. Stendete leggermente i bordi, lasciando il centro più spesso in modo da poter accogliere meglio il ripieno. Adagiate quindi un po' di farcia, alla punta di uno dei quadrati appoggiatevi lo stecco dei ghiaccioli - per non farlo bruciare in forno bagnatelo questo non diventerà nero. Dopo di che come se doveste fare un riavolo adagiate la seconda parte e sigillate bene il tutto e continuate così fino a che avete pasta sfoglia e farcia. 
Una volta pronti, spennellateli con l'uovo sbattuto e infornateli a 180°C per circa 15 minuti, ma ovviamente la sfoglia dovrà essere gonfia e bella dorata. Quando saranno pronti, lasciateli raffreddare su una gratella in modo che possano raffreddare in modo uniforme, e quindi potete tranquillamente servirli, io ho usato un prato "finto" dove al di sotto vi era la spugna da fioraio, ho fatto passare gli stecchi attraverso il prato e infilzati nella spugna ben credetemi l'effetto era meraviglioso e gli ospiti hanno sì gradito, talmente graditi che in un batter d'occhio sono spariti!



Scrivi commento

Commenti: 0