#QuelToccoInPiù

Risotto all'Arancia, Scampi
e Polvere di Caffè


Avevo visto questo Risotto durante una puntata di Hell's Kitchen Italia la seconda edizione, dove in una delle puntate finali tra gli aspirati vincitori c'era anche il primo sopravvissuto della prima edizione: Matteo Grandi che durante il servizio presentava un Risotto simile, solo che lui usava del Pompelmo. Ma quando ho visto l'uso della polvere di caffè lì mi si è accesa la lampadina e ho voluto replicare il piatto usando anziché il pompelmo il meglio del sud, solo per un gusto personale. E ne sono stato molto soddisfatto e soprattutto i commensali a cui ho proposto quest'idea hanno gradito di gran lunga. Quindi pronti con carta, penna e...caffè?

 

INGREDIENTI x 4 persone

200 gr. di Riso "Vialone Nano"

100 gr. di Scampi;
2 Arance di Media grandezza;
1 Scalogno;
Burro q.b.
Olio d'oliva;
Sale q.b.
Polvere di caffè;
Brodo Vegetale o Acqua Calda;
1 Bicchiere di Vino Bianco;

PROCEDIMENTO
Per prima cosa occupatevi degli scampi: eliminate il carapace esterno, dopo di che adagiate la polpa su un foglio di pellicola trasparente leggermente oleata. Adagiatene un secondo e con molta attenzione create una sorta di battuto - la polpa dello scampo è delicata e quindi molto semplice da "battere" andate così a realizzare una sorta di "cialda" adagiate il tutto su una leccarda e se avete la possibilità mettetela in freezer in modo che questa si compatti.
Passate ora al riso: due tegami sul fuoco entrambi con dell'olio d'oliva. In uno tritate finemente lo scalogno e rendetelo morbido, nel secondo tegame unite il riso facendolo tostare. Quando i chicchi saranno lucenti sfumate con un bicchiere di vino bianco e fate evaporare la parte alcolica. Mentre attendete pulite entrambe le arance a vivo - quindi eliminate la buccia esterna e poi ricavate degli spicchi tra una venatura e l'altra. Ciò che resta spremetelo per dare sapore al vostro risotto, infatti quanto la parte alcolica del vino sarà evaporata aggiungete parte del succo d'arancia e qualche tocco di polpa. Mescolate, e quando lo scalogno sarà morbido aggiungetelo al risotto. Continuate a mescolarlo e quando richiederà liquido aggiungetelo, potete usare sia del brodo vegetale (sedano,carota,cipolla e acqua) oppure anche solo acqua calda salata. Continuate così per circa tredici minuti, dopo di che controllate la cottura del chicco, se questo sarà morbido togliete il tegame dal fuoco e unitevi il burro mantecandolo - mi raccomando sempre fuori dal fuoco. Mescolate bene incorporando aria, e quindi siete pronti a "costruire" il piatto. Una generosa mestolata di risotto, battete sul fondo il piatto per stenderlo in maniera uniforme, dopo di che adagiate la "cialda" di scampi che si sarà leggermente irrigidita, qualche tocco di polpa di arancia e una spolverizzata di caffè sul bordo. Elegante e semplice da realizzare per stupire i palati dei commensali più esigenti!



Scrivi commento

Commenti: 0