Paccheri

Immensamente paccheri ripieni e gratinati


All'apparenza molto rustica come idea, ma molto gustosa. Non c'è dubbio - Il pacchero è sempre il pacchero. Uno dei formati di pasta che più adoro. Versatile, gustoso e gudurioso. Se poi fatto ripieno come in questo caso ancora più da leccarsi i baffi. Un'idea fatta per scaldare il cuore del proprio commensale. Questa è davvero da acchiappo. Tutto il mediterraneo racchiuso in un'idea che andrebbe esposta al Louvrè - Gusto, Equilibrio insomma l'idea perfetta!


INGREDIENTI x 4 persone
36 Paccheri "Benedetto CAVALIERI";
100 gr. di Pomodorini Secchi;
100 gr. di Rucola;
100 gr. di Ricotta Fresca di Capra;
Pangrattato;
Scamorza Dolce o Affumicata;
Foglie di Basilico;
Burro;
Sale E Olio d'oliva q.b.

PROCEDIMENTO

Per prima cosa PACCHERI: Lessateli in acqua calda in ebollizione con un goccio d'olio - in questo modo evitiamo che questi si attacchino e per dare già un primo sapore.
Quando la cottura sarà giunta "al dente" passateli in una ciotola di ghiaccio o di acqua fredda - molto fredda! - in modo che si blocchi la cottura, dopo di che disponeteli su un canovaccio così da asciugarli e raffreddarli.
Prossimo step creare il ripieno: mettete nel mixer i pomodorini secchi, la rucola e la ricotta setacciata, olio d'oliva sale e pepe. Frullate il tutto creando così un pesto che già di per se sarebbe da mangiare con due crostini. 
Quando i paccheri saranno a temperatura ambiente potete creare la magia: riempite una saccapoche, potete usare anche due cucchiaini oppure una siringa da pasticcere ma è molto più comoda. Fate molta attenzione a maneggiare la pasta, apritela leggermente e premete la giusta quantità di composto per farcirli. Disponete i vostri paccheri in delle cocòte di ceramica - io ho usato delle monoporzioni per praticità e anche per dare un tocco di eleganza. Le monoporzioni dovranno essere imburrate - bene - e leggermente spolverizzate con del pangrattato. Dopo di che adagiate i paccheri creando una struttura come quella della foto 3x3.
Scaldate il forno a 200°C ventilato e spolverizzate la superifce delle vostre cocòte con della scamorza dolce o affumicata grattugiata - usando la grattugia che taglia e non raspa - mixata con del pangrattato. Infornate con la funzione grill per quei 5 minuti solo per aumentare ancora di più il gusto, stappate un buon bianco e potete servire il vostro scrigno di bontà!

Scrivi commento

Commenti: 0