Pannacotta

PANNACOTTA ALLA VANIGLIA CON GELATINA DI MELAGRANA


Credo che la vera prova sia realizzare dei dolci semplici, ma allo stesso tempo strutturati in maniera da dare soddisfazione anche solo quando lo si presenta. Ed è proprio l'idea che ho voluto dare quando ho realizzato quest'idea - Semplice ma di per se regale! Una curiosa pannacotta direi geometrica - E quindi pronti con il vostro taccuino?


INGREDIENTI

500 ml. di Panna Fresca del Banco Frigo;
5 Fogli di Gelatina (Colla di Pesce)

100 gr. di Zucchero Semolato;
1 Bacca di Vaniglia;
Per la Gelatina di Melagrana;

1 Melograno;
50 gr. di Zucchero Semolato;
1 Foglio di Gelatina (Colla di Pesce)
Flùte per Servire la Panna Cotta;

PROCEDIMENTO

Per prima cosa mettete in abbondante acqua fredda i fogli di gelatina, in modo che questi possano ammorbidirsi. Dopo di che mettete sul fuoco un tegame e portate a calore la panna fresca; Aggiungete a questo punto lo zucchero e fatelo sciogliere. Prima che arrivi quasi a bollore è tempo di profumare la panna con la bacca di vaniglia: tagliatela a metà private i semini e mescolateli alla panna calda - ovviamente il baccello unitelo al tegame;

Quando arriverà ad un primo lieve bollore, togliete il tegame fuori dal fuoco e fatevi sciogliere i 5 fogli di gelatina - mi raccomando ben strizzati. Mescolate il tutto fino a che non saranno assorbiti dal composto.

Quando la gelatina sarà stata assorbita è tempo di riempire i flùte e far raffreddare la pannacotta, quando li avrete riempiti riponeteli in frigo.

Occupatevi ora della gelatina di Melagrana: Tagliate in due il melograno, e con un cucchiaio - meglio se è bello grande - poggiate la metà della melagrana sulla mano con il taglio verso il basso e picchiettate, più che potete. E' utile come anti-stress. Quando avrete ultimato di togliere tutte le "grane", frullatelo e passatelo in modo da ottenere un succo puro e limpido. Mettete sul fuoco un tegame ed unite il succo allo zucchero, portatelo a bollore, dopo di che alle prime bolle togliete dal fuoco e unite l'ultimo foglio di gelatina - ben strizzato. Fatelo ben sciogliere e lasciatelo leggermente raffreddare.

Controllate a questo punto che la panna si sia ben raddensata, se avete fatto un ottimo lavoro dovreste avere un composto compatto, setoso e ben fermo. versate la gelatina e rimettete a raffreddare in frigo piegando il bicchiere a 45° creando così una struttura geometrica sfidando le leggi della gravità. Servitela ben fredda a fine pasto per stupire i vostri commensali - 

Scrivi commento

Commenti: 0