#ChefOnTheRoad

25/11/2014 - Chef on the road - l'evento


Le divise sono già ormai a lavare..le stoviglie già asciutte, i bicchieri nella credenza, in quelle sale vuote resta solo l’echeggiare delle risate e degli applausi che ieri sera hanno contornato la super serata di CHEF AND BLOGGER ON THE ROAD – Versione 2014. Parola d’ordine della serata: TRADIZIONE, e io ci aggiungerei anche le parole: Normalità e Convivialità –

Nuovi Amici…Vecchi Amici

Squadra totalmente rinnovata, nuovi volti ma alcuni vecchi volti che mi hanno subito rassicurato. Figuratevi un pasticcione che cucina ritornare in una vera brigata dove i veri Chef ci passano le loro giornate… poter essere uno di loro anche se per una serata è qualcosa di veramente magico e le amicizie che ho legato in cucina si sono rafforzate – Amicizie come quella con LUCA BORGHINI – mente diabolica dell’evento, mattatore toscano con la sua passione travolge tutti. GIUSEPPE LO PRESTI anche se giovane questo chef sa il fatto – conosciuto due anni fa, si è subito instaurato un rapporto e un legame forte. La sua esperienza l’ha lottata giorno dopo giorno così che finalmente a marzo aprirà il suo ristorante..ma questa è una preview (shhh io non ho detto nulla) 😉 – VINCENZO PETRIZZELLI detto anche “Mastro Panaio” il pane non ha segreti, e nessun’altra forma di lievitato. Ha deliziato gli ospiti con schiacciate, panini, focaccie… e quanta roba, tutta di ottima qualità.. qualità che si trova anche nella sua Locanda aperta da poco…con ottime recensioni Osteria Da I’Pelo – ne vale la pena. Come non poter ricordare SHADY HASBUN, il gigante buono delle cucine che realizza idee non buone di più.. ha quel bagliore negli occhi quando crea che è qualcosa di veramente spettacolare. Ma signori siamo in par condicio e quindi largo spazio anche alle quote rosa: SERENA MENCI – una delle due piccoline della serata – conosciuta come assitente di strada ne ha fatta e il suo essere una bomba in cucina l’ha portata anche oltre oceano. E insieme a lei una nuova amica FLORA RONDONI anche se ancora studia, da parecchio filo da torcere a chi mastica cucina tutti i giorni, vederla all’opera è stato qualcosa di magico davvero… e ne sono stato davvero onorato di poter aver a che fare con loro, poter capire nuove cose, un valido insegnate è stato un nuovo amico lo chef FRANCESCO GALLO giunto dalla terra del sole e degli aranci. Battezzato anche il nuovo Cannavacciuolo è stato un valido insegnato per un pasticcione come me 😉

Blogger nella vita…Chef per una sera

Chef on the road non è solo un mix di chef, dove con la loro esperienza creano un evento da fuochi d’artificio, ma tra di loro si nascondo anche persone che stanno crescendo con la passione della cucina e che ogni giorno postano le foto e le loro ricette, creando così il loro Ricettario 2.0 da condividere con tutti quanti e poter dare un piccolo pezzo di loro stessi. Ed è questo l’obbiettivo di Chef on the Road permettere di persone normali di sentirsi grandi per una sera, questo per ciò che mi riguarda. Io non ho nessuna scuola e lo sapete, le mie creazioni sono semplici, ceratemente apprezzate. Ed è questo che mi ha dato linfa vitale… Ed è ciò che hanno fatto ROSA MARIA ROSARIA – La prima campana, un mix di sapori e culture servita in un ritratto di simpatia e un bel sorriso coinvolgente 😉 ; La seconda originaria del sud italia ma Toscana da qualche anno, hanno entrambi un blog sulla piattaforma Giallozafferano, un mix di simpatia, bravura e umiltà. Perchè è questo che siamo: Umili; Ed è in queste occasioni che questo aspetto viene fuori.PicsArt_1416948453162

Il Magico mondo della Franca

E’ la padrona di casa, meglio di chiunque altra. Con la sua simpatia e il suo affetto ti fa sentire subito a tuo agio. FRANCA CILIBRIZZI, ma conosciuta anche come Franca ci ha accolto nei suoi locali e nelle sue cucine,  accogliendoci in un mondo magico – E’ come se il tempo si fosse IMG_20141125_095831fermato. Ogni cosa al suo posto, una stufa scoppiettante a dare calore alla stanza, tavoli rotondi – conviviali – hanno riempito la sala. Onramenti, fiori..insomma il posto perfetto per passare una serata fatta di ottimo cibo della tradizione Toscana – Pura e semplice tradizione. Veramente merita anche solo passeggiare tra i tavoli ancora da apparecchiare, restare meravigliati e catturati dai dettagli! Dettagli reso possibili anche da Teresa (detta anche Maitre) che diligentemente ha seguito le ragazze durante il servizio non facendo mai mancare acqua, vino ai commensali. Spirito vulcanino come il Vesuvio…non per niente è napoletana 😉

Come ogni Cavalieri che si rispetta…la sua armatura

10626253_10203028490969052_8674143216095464179_o

Le divise SOLOCHEF…una vera meraviglia –

Come ogni cavaliere che scende in “battaglia” l’armatura è d’obbligo…se poi è firmata SOLOCHEF FIRENZEE come se nelle fibre di tessuto mettessero qualcosa di magico, una volta che la indossi ti sembra come acquisire dei poteri magici, una sicurezza e una forza che nemmeno sapevi di avere. E poi soprattutto un marchio riconoscibile da tutti quanti gli esperti del settore, come sempre ottimi materiali e la varietà illimitata di opzioni… dovrò farmi un regalo di natale visto che le armature che ho sono un po’ larghe – meno male che sono dimagrito 😀 –

Il Menù: TRADIZIONE TOSCANA in tavola

Buffet di Pani e Lievitati:
Pane di Semola, Taralli, Focacce, Schiaccate Ripene..e altrettanti lievitati buonissimi
Buffet Tradizione Toscana:
Zuppa di Cipolle, Fagiolata, Lingua e salsa verde, Porchetta, Patate Rustiche, Pappa al Pomodor, Ribollita, Salumi e Formaggi
Primi Piatti
Ravioloni con Patate e Formaggi al Sugo Rustico di Patate e Salsicce Toscane
Malfatti al Ragù Rosso di Chianina
Buffet dei Dolci
Tiramisù classico e Tiramisù servito nella coppa Martini, Tortine di RIcotta Sbriciolate, Castagnaccio, Rotolo alla Crema di Cioccolato; Ciambellone della nonna con Cioccolato e Cannella;
Vino e Caffè

Ora che lo rileggo mi viene da dire “ma questo è stato preparato anche da persone che non hanno nessuna scuola? e nella vita fa tutt’altro” :O Wow

Il Buffet dei Pani e altro...

Il Buffet dei Pani e altro…

Un’amica di penna…virtuale

Gradito è stato rivedere STEFANIA PIANIGIANI amica stimata degli eventi Chef on the Road che con il suo blog accompagna i suoi follower e noi partecipanti durante la serata. La sua presenza è obbligatoria, nessun evento di Chef on the Road è completo senza la sua presenza. Anche se non la vedevo da due anni – data dell’ultimo evento – il suo sorriso appena incrociato il suo sguardo è stato qualcosa di immenso. Quindi non vedo l’ora di leggere il suo articolo.. dove? Ma ovviamente sul “La Finestra di Stefania

….Questo non è affatto un addio, ma solo un lungo (o breve) arrivederci

Un pasticcione a fine turno...

Un pasticcione a fine turno…

Tirando quindi le somme, un grande e strepitoso evento riuscito alla perfezione, con la felicità di tutti e soprattutto con la soddisfazione di aver realizzato qualcosa e coloro che hanno potuto provare ciò che si è creato apprezzarlo..e sentire i commenti positivi in sala. Il momento migliore? Direte voi, tutto l’evento…sicuramente – ma il momento migliore è il dopo evento. La sala deserta, le tavole da sparecchiare e tutto lo staff riunito a banchettare, ridere e soprattutto complimentarsi l’un l’altro – Ancora un grazie a Luca BORGHINI per la grande esperienza che mi ha fatto nuovamente vivera e a tutti coloro che hanno reso speciale la serata..soprattutto chi non ho nominato, grazie davvero…. E questo sicuramente non è un addio..ma un brevissimo arrivederci 😉 Il vostro pasticcione che cucina…

2014-11-25 00.44.07

Scrivi commento

Commenti: 0