#ChefOnTheRoad

28/01/2013 - CHEF ON THE ROAD, SCENDE IN CAMPO -


Il pentolame è già tutto asciutto, e le divise sono già state lavate, stirate e riposte nei loro scomparti. Ma ciò che ancora sono fresche sono le risate – le risate fatte durante l’evento di Lunedì sera – Chef on the Road da il via ad un’altro scoppiettante incontro. Sono passati 3 mesi dalla mia prima partecipazione a Rendola, e non vedevo l’ora di essere ancora una volta parte di questa brigata – ancora una volta solcando le cucine dell’Osteria di Rendola, un posto magnifico, mi sono sentito un “Grande” tra i Grandi. Anche se alcuni elementi non erano presenti dall’ultima volta – per vari impegni lavorativi e professionali – la squadra ha avuto l’inserimento di ben cinque nuove figure. Cinque preziose gemme si uniscono alla collana di “Chef on The Road” che unendosi alla collaborazione con “Risate e Risotti“: per ridere e per mangiare, così ho letto spulciando il loro sito. Una cosa è certa una grande kermesse culinaria dove si unisce il mangiar bene con le vere e sane risate – altro che San Remo.

Squadra che vince non si cambia…si migliora

GruppoChefSquadra che vince non si cambia…si migliora, e devo dire anche se la brigata a dovuto fare a meno della super-chef Velia de Angelis e delle blogger: Angela, Sole Nero – Shamira e Silvia, presenti lo scorso evento devo dire che l’inserimento di queste nuove cinque figure ha fatto si che la brigata potesse accendersi e partire a tamburo battente senza difficoltà. Figura immancabile è stata quella del mattatore toscano Luca Borghini che con la sua verve da buon toscano ti fa sbellicare dalle risate, spigliatezza ed energia sprizza da tutti i pori della sua divisa “Red-Devil” ci manca solo il forcone – Antonio Scaccio che in questa occasione ho avuto anche il piacere di collaborare e devo ammettere che sono rimasto ben colpito da quante cose ha preparato grazie anche alle sue due spalle Giuseppe Lo Presti Tancredi Pappalardo. Il primo – Lo Presti – giovane dotato di talento, mentre il secondo, più serio ma sicuramente dotato di grande talento come il primo collega hanno saputo creare delle vere e proprie opere d’arte culinarie, che insieme al talento e alla bravura dello Scaccio in persona hanno formato una “macchina da guerra in cucina” – Giovanna Geremicca il mio mentore, oramai una grande amica. La sua simpatia e la sua bravura sono stati d’insegnamento al prima volta che ci siamo incrociati nelle cucine e subito si creato il legame “Gatto e la volpe” – “Last but not list” Shady Hasbun – Chef Shady – che anche lui con la sua spalla destra Andrea Bianchini hanno arricchito quest’esperienza di “Chef on the Road” con i loro incredibili piatti belli da vedere e buoni da mangiare – Ma ora le nuove figure che hanno partecipato e che hanno contribuito: Il meraviglioso blog “Ricami di Pasta Frolla” dopo mesi e mesi di link reciproci finalmente ci siamo potuti conoscere – Le cugine Carbone e il loro blog “Mary’s Dream“: se a “La Prova del Cuoco” hanno le sorelle Landra, noi abbiamo loro Marianna e Melissa – che dire, mitiche! Cecilia Rosi, che con il suo “FrigoRosa” super blog ha saputo dare un tocco creativo nelle cucine – e come ciliegina sulla torta Maddalena Laschi e Tiziana – Titti – Dell’Erba: Maddalena GruppoRendola1“mamma” del blog “La Cucina Scacciapensieri” è fresca e grintosa. Mentre la Titti è la “Clerici” nostrana, al passato anni di conduzioni di un programma televisivo nella Tv locale della magnifica Lecce e da qualche anno a questa parte fa parte delle “Scuole di Cucina della Prova del Cuoco” insomma un gran bel da fare.

Gli Immancabili

La magnifica creazione della Tiziana -

La magnifica creazione della Tiziana –

Immancabili senza di loro sicuramente non avrebbe avuto senso la serata di Lunedì 28 Gennaio: in primis colui che ha reso l’oro in cucina anche l’oro da bere – Il nettare degli Chef: Zafferano – il Re dei Re. Senza le loro divise non avremmo potuto brillare di luce propria, SoloChef.it – se la “Balocco” è lo sponsor ufficiale della Juventus, Solochef.it è lo sponsor ufficiale degli chef di “Chef on the Road” che sono scesi in campo e hanno segnato tante reti quanti i commensali magistralmente accolti dalla Franca Cilibrizzi, eleganza e charme accoglie tutti quanti con un sorriso e con quel classico calore toscano che ti fa sentire subito a casa ed infine le mani sapienti e a dir poco magiche di Tiziana Tinari conosciuta anche come le “Torte di Penelope” ideatrice della torta in onore della serata ha sfoderato questa scultura quasi al pari di un carro allegorico della Riviera Ligure, e per concludere degni di un posto speciale un quartetto indubbiamente indispensabile: Alberto e Marco Rossi i signori della carne. In mano a loro un pezzo di filetto diventa un “re” e sicuramente loro le due punte di diamante Cristiana Curri e sua figlia Beatrice Panzolini – volto ufficiale di “Risate e Risotti”, come dar torto una scelta azzeccatissima.

Giullar Cortese

Mattatore e intrattenitore della serata il comico Gianluca Foresi una poliedricità spettacolare nel saper creare personaggi autentici e soprattutto divertenti. Spontaneo e irriverente come nel suo Giullar Cortese. Sagace e ironico come nella sua interpretazione GiullarCortesedel Discobolo e per finire storico e al quanto di “profilo” nel suo egiziano. Insomma i commensali hanno potuto sollazzarsi tra una portata e l’altra con le irriverenti battute che hanno colpito tutti quanti e soprattutto i commensali sono stati colpiti dall’occhio sagace del Foresi – manco stessimo al Grande Fratello. Posso dire con vero piacere che le risate che questo riesce a farti fare sono di gusto e sono vere, genuine come se fossi in casa con amici, ed infine anche le “Pellegrine Artusi” l’arte della cucina non conosce segreti per queste due blogger.

Tirando le Somme…

Tiriamo le somme: un grande onore aver collaborato con grandi personaggi della cucina Italiana. Una grande emozione per aver cucinato ma soprattutto per aver fatto assaggiare piatti cucinati dal sottoscritto che scuole non ne ha, ma solo tanta passione. Aver stretto legami con nuove persone ed aver rafforzato quelli creati in precedenza anche se alcune figure mancavano. Aver ancora una volta respirato l’atmosfera di sentirmi un “grande” tra i Grandi. Insomma un risultato da DIECI e Lode. E per finire in bellezza un bel brindisi “A noi e a chi ci rema contro!!”

Il brindisi finale per noi -

– Il NOSTRO brindisi finale: “A noi e a chi ci rema contro” –

Scrivi commento

Commenti: 0