#DaRistorante

Stelle di Sfoglia con Crema di Salmone


Niente di meglio che il classico voul-au-vent ma in chiave rivisitata, non la classica forma rotonda ma usando un semplice coppa-pasta a forma di stella siete in grado di dare un tocco originale ad una cena aprendo con queste piccole delizie, velocissime da fare gustose e ricche di sapore -


INGREDIENTI Per le Stelle di Sfoglia

1 Rotolo di Pasta Sfoglia Rettangolare;

Coppa Pasta a forma di Stella di varie dimensioni;

1 Uovo;

Per la crema al salmone

200 gr. di Salmone Affumicato sottovuoto;

100 gr. di Crescenza;

Erbetta Cipollina;

Scorza di Limone q.b.

Succo di Limone q.b.

Sale e Pepe;

Olio E.V.O. di Oliva;

PROCEDIMENTO

Per prima cosa ricavate dalla sfoglia le vostre stelle, dovete avere una base, dopo di che ricavate delle cornici: Prendete il coppa pasta che avete usato per la base, e da questa forma con un coppa pasta più piccolo ricavate il contorno da mettere uno sopra l’altro in modo che in cottura gonfieranno e faranno il classico effetto del vol-au-vent. Dopo di che spennellateli con dell’uovo, prima di infornarli bucherellate la base in modo tale che questa non gonfi troppo, e infornateli a 180°C fino a che non risulteranno belle dorate le vostre stelle. Mentre queste cuociono, mettete nel bicchiere del mixer il salmone sfilacciato, lasciate un pezzetto di salmone intero per la decorazione,  con le mani, la crescenza, l’erbetta cipollina, il goccio d’olio, la scorza del limone – giusto un pizzico – stesso discorso per il succo del limone, dopo di che frullate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Sfornate le vostre stelle, lasciatele raffreddare – se il fondo è cresciuto, nessun problema con un coltellino facendo molta attenzione ricavate un buco dove poi farcirle – Una volta raffreddati, o con un tasca da pasticcere oppure con una pistola farcite le vostre stelle – completate con un ricciolo di salmone, un giro di pepe e siete pronti per stupire i vostri commensali con un’idea totalmente saporita e gustosa… #DaRistorante



Scrivi commento

Commenti: 0